Macchinario marcato CE modificato dall’utilizzatore e responsabilità penali: una recente sentenza.

Marcatura CE direttiva 2006 42 CE

Resoconto dell’articolo

Con Cassazione Penale, Sez.IV, 13 settembre 2022 n.33548, la Corte pochi giorni fa ha confermato la condanna di un dirigente delegato (responsabile produzione) per lesioni colpose in danno di un lavoratore somministrato addetto ad un macchinario originariamente marcato CE e successivamente modificato dall’azienda utilizzatrice.

La Cassazione ha invece accolto il ricorso del costruttore.

La Corte ha applicato al caso di specie il principio di diritto secondo cui “la responsabilità colposa del costruttore, che deriva dall’inosservanza delle cautele infortunistiche nella progettazione e fabbricazione della macchina, […] può essere esclusa solo quando si provi che l’utilizzatore abbia compiuto sulla macchina trasformazioni di natura e di entità tale da poter essere considerate causa sopravvenuta da sola sufficiente a determinare l’evento”. E “né rileva, di per sé, la distanza temporale della condotta colposa rispetto all’evento da essa causato”.

Servizi HSE (Salute, Sicurezza e Ambiente) nei posti di lavoro

Il fatto:

Nel caso specifico, il costruttore “aveva costruito un solo macchinario (la calandra) e non il complesso macchinario denominato “Linea di estrusione l”, al quale la R. s.p.a. aveva aggiunto modifiche mediante l’installazione di un componente nuovo (Trasco) e di una testa di estrusione di dimensioni ridotte rispetto a quella prevista dal progetto.”

Di conseguenza “il macchinario, pertanto, era stato alterato in senso diverso rispetto a quello originario, che aveva ottenuto la certificazione CE.

Tali innovazioni avrebbero comportato la necessità di un positivo espletamento di un nuovo iter certificativo per conseguire la marcatura CE.”

In sostanza, “le modifiche sostanziali apportate dalla R. s.p.a. al macchinario venduto e originariamente certificato dalla I., pertanto, determinavano quantomeno l’interruzione del nesso causale rispetto all’evento infortunistico.” Anche alla luce del contenuto del contratto di vendita, nella fattispecie, il costruttore “non aveva nessun dovere di compiere azioni per evitare i pericoli insorti ex post a seguito delle modifiche apportate dal compratore, in quanto, ai sensi dell’art.15 d.Lgs. n.17 del 2010 (art.15) è punito “chiunque apporta modifiche ad apparecchiature dotate della prescritta marcatura CE, che comportano la non conformità ai medesimi requisiti”.

Si trattava di un’innovazione dovuta ad esclusiva volontà ed all’autonoma iniziativa dell’utilizzatore dell’impianto, non prevista dal con­tratto di vendita e difforme da qualsiasi indicazione del costruttore. In conseguenza delle modifiche al macchinario non previste dal costruttore, per­ tanto, si realizzava un subentro dell’acquirente nella posizione di garanzia, per non aver assolto all’obbligo di fornire misure di sicurezza utili ed efficaci.”

Condividi su:

Prossimi Corsi

  1. Operatori addetti alla conduzione di gru a torre

    Corso per Addetti alla conduzione di Gru a Torre per l’Edilizia

    Dicembre 1 ore 09:00 - Dicembre 2 ore 16:00
  2. Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza

    Corso di formazione per RLS

    Dicembre 5 ore 09:00 - Dicembre 9 ore 18:00
  3. Addetti alla prevenzione incendi

    Addetti Antincendio

    Dicembre 6 ore 09:00 - 18:00
  4. Preposto

    Corso formazione per Preposto

    Dicembre 7 ore 09:00 - 18:00
  5. Operatori addetti alla conduzione di piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE)

    Corso per Addetti alla conduzione di Piattaforme Elevabili (PLE)

    Dicembre 12 ore 09:30 - Dicembre 13 ore 16:30

MC News

Siamo a tua disposizione per qualsiasi richiesta d’informazioni

Compila il seguente modulo contatti. Ti risponderemo il prima possibile.

    Vi garantiamo la riservatezza dei dati personali, come previsto dall'Informativa privacy e cookie policy ex Art.13 del Regolamento Generale per la Protezione dei Dati UE 2016/679 (GDPR). In riferimento al trattamento dei predetti dati nei termini sopra enunciati:
    Dichiaro di aver letto l'informativa sul trattamento dei dati personali e fornire il mio consenso al loro trattamento.
    Acconsento al trattamento dei miei dati personali per ricevere informazioni promozionali e offerte riservate da parte della vostra azienda.